domenica 2 agosto 2015

Cartolina n. 2

 
Un assaggio inaspettato di autunno
E sono tornata volentieri in cucina, tra i colori sgargianti dell'estate 
Claudette


Peperoni della nonna
Ingredienti

3 peperoni polposi
4 cucchiai di olio extravergine
3/4 cucchiai di  aceto bianco
sale q.b.
Procedimento

Lavare e mondare i peperoni, togliendo i sempi e i filamenti bianchi; tagliarli  a striscioline e farli cuocere in padella con l'olio e sale, incoperchiando; far appassire , fino a che la buccia è tenera. Aggiungere l'aceto, aggiustare di sale  e far addensare l'intingolo. Servire i peperoni tepidi.


Nota a piè di pagina 1: la ricetta viene dalla cucina della mia nonna materna, che a sua volta l'aveva imparata dalla madre di una vicina di casa, che - però - non aggiungeva l'aceto..... le ricette, come sempre, vivono una vita nuova ogni volta che entrano in una nuova cucina.....

Nota a piè di pagina n.2: per rendere i peperoni più delicati si può aggiungere, invece che solo aceto, metà aceto e metà vino bianco.

Nota a piè di pagina n. 3: l'anticipo di autunno dei giorni scorsi è già stato dimenticato; la giornata di oggi, tersa e luminosa, meriterebbe una nuova cartolina!



domenica 26 luglio 2015

Cartolina n. 1

Casa Fiordisanbuco, luglio 2015

E' stato caldo davvero, anche qui.
Persino io, nell'ora migliore, con la spiaggia deserta,  
ho fatto il bagno al lago.

C.


E, per non perdere il piacere del caffè, che con il caldo non riesco a bere,

Cappuccino alla ricotta
(adattamento da Sale e Pepe - agosto 2012)

 Ingredienti 
(per due persone)

Procedimento

Mescolare il caffè liofilizzato con 1,5 cucchiai di acqua bollente, sciogliendolo completamente.
Lavorare la ricotta, il caffè preparato e lo zucchero a velo con le fruste elettriche  fino ad ottenere una crema soffice (bastano 2 minuti, vista la quantità e - in mancanza di fruste elettriche - quella a mano va benissimo); unire lo yogurt e mescolare.
Suddividere in due bicchieri e metter in freezer per una mezz'ora. Guarnire con un po' di yogurt e  spolverizzate con la cannella o con il cacao amaro, a piacere vostro...




Nota a piè di pagina n. 1: L'estate portava nella buca delle lettere della mia casa paterna, un gran numero di cartoline: quelle degli alunni di mia madre, dei colleghi di mio padre, degli amici.
In alcuni casi ci bastava vedere l'immagine riprodotta per sapere chi fosse il mittente: chi passava tutte le estati a Corvara? e chi a Valdaora? Chi, ogni anno, mandava la stessa cartolina da Taormina? e chi invece ogni volta spediva una tristissima cartolina con quattro fotografie scolorite di sconosciuti monumenti?
Altre volte, invece, davanti a quel rettangolo di cartoncino con poche parole e due firme, sognavamo vacanze in località nuove e lontane....
Adesso le cartoline non si spediscono più...
Ma io, che sono sempre fuori moda, continuo a spedirle, senza necessità di francobollo, dal blog, anche se non sono ancora in vacanza: poche parole, una firma e immagini  di questa estate 2015.

Nota a piè di pagina n. 2: la ricetta prevede che il cappuccino venga guarnito con la schiuma di latte prodotta con l'apposito attrezzino che però non fa parte della mia dotazione di cucina. Quindi ho guarnito con lo yogurt. 

Nota a piè di pagina n. 3: a dire la verità la Pulce e i suoi compagni si scrivono cartoline dai luoghi di vacanza.....