venerdì 12 settembre 2014

Fatti i compiti?


Vai, sorridi amore, vai!
so che mi sorprenderai.
Vai, con questa canzonetta
metti il cuore in bicicletta
e in fondo al mondo la felicità.
Vai, Ciao! Sei bello come un re!
Ciao, sorridi prendi il volo
e se un giorno sei solo
non ti scordar di me.

Roberto Benigni


In questa strana estate, con poco sole e poche ferie, la Pulce ha eseguito, tra capricci, minacce e lusinghe,  tutti i compiti delle vacanze; ha letto (con piacere) i librettini che la maestra ha consegnato al termine della scuola, ha persino fatto qualche disegno di sua spontanea volontà, colorandolo decentemente.
E io mi sono sentita una mamma scrupolosa e attenta.
Ma oggi, primo giorno di un nuovo anno scolastico tutto da scoprire, mentre aspettavo all'uscita dalla scuola,  la mia convinzione di aver fatto tutto quello che dovevo è crollata miseramente di fronte alle altre mamme: chi ha tenuto allenato il proprio figlio con dettati quasi quotidiani, chi ha comprato altri eserciziari più approfonditi, chi ha affidato un ripasso generale alla nonna, maestra in pensione, chi ha preparato il neo alunno di seconda alle prime imminenti verifiche (prove di ingresso).
Io - che mi sono sentita  una madre sciagurata - sono stata zitta zitta, col mio solito sorriso ebete stampato sulla faccia: forse non ho capito qualcosa, mi sa che sono meglio in cucina che a scuola....
In bocca al lupo, Pulce.....


TORTA SALATA CON I POMODORINI

Ingredienti

un rotolo di pasta sfoglia
una ventina di pomodorini pizzutelli (devono coprire tutta la sfoglia)
200 grammi di caprini freschi
20 grammi di parmigiano grattuggiato
20 grammi di pecorino grattuggiato
una cucchiaiata abbondante di erbe eromatiche miste tritate
olio

Procedimento

Tritare finemente le erbe aromatiche e mescolarle ai caprini (tenere da parte una cucchiata di caprino  non condito), insieme ai formaggi grattuggiati, amalgamando con un filo d'olio, fino ad ottenere un impasto cremoso.
Lavare i pomodorini, tagliarli a metà e svuotarli, eliminando i semi.
Stendere il rotolo di pasta sfoglia su una teglia rivestita di carta da forno; spalmare il disco di pasta con la cucchiaiata di caprino non condito tenuta da parte prima. Riempire i mezzi pomodorini con la crema di formaggi e disporli ordinatamente, con la parte tagliata verso il basso, sulla sfoglia, coprendola tutta, ma lasciando un bordo intorno di circa 1 cm. Arrotolare il bordo e ripiegarlo, facendolo aderire ai pomodori. Cospargere con un pizzico di origano e informare a 220° per 20 minuti, poi proseguire la cottura per un altro quarto d'ora, abbassando la temperatura a 200° (il bordo deve essere ben dorato e i pomodorini "appassiti"). Sfornare, lasciar riposare cinque minuti e servire calda. 


Nota a piè di pagina n. 1: non tragga in inganno la foto in apertura: è stata l'unica giornata (su sette) in cui siamo riusciti a vedere le montagne ...












domenica 31 agosto 2014

Fine estate...



Verrà infine l’estate:
Dame con l’ombrellino
E signori a passeggio col bastone,
Fanciulle con le bambole,
Coloriranno il pallido paesaggio
Come un festoso mazzolino,
Anche se sprofondato in mezzo al marmo
Appare ora il villaggio.
I lillà che s’intrecciano da anni
Si piegheranno sotto un peso viola.
Non sdegneranno le api la musica
Su cui ronzarono i loro antenati.
E le rose di macchia arrossiranno
Nella palude, l’aster sopra il colle
Riprenderà il suo stile eterno
E le genziane avranno i loro merletti,
Finchè l’estate ripieghi il miracolo
Come una donna ripiega la veste
O i sacerdoti ripongono i simboli,
Compiuto il Sacramento.

Emily Dickinson

Noi abbiamo da tempo ripiegato le vesti: per me la breve vacanza sotto l'acqua è un ricordo, anche per il signor Darcy l'ufficio ha già spalancato le sue porte e domani tocca alla Pulce, con il pre-scuola .........